FRONTE FREDDO in arrivo, ma durerà pochissimo

FRONTE FREDDO / L’alta pressione è ormai una prerogativa di questo inverno su tutta la penisola italiana. Ormai più che inverno stiamo vivendo un periodo primaverile con fiammate a tratti autunnali e a tratti invernali. L’anticiclone persisterà sulla nostra penisola per almeno un altro giorno, prima di un peggioramento dovuto al fronte freddo che ci interesserà soprattutto nella giornata di giovedì. Non vi preoccupate (o forse si..), perché questa fase più fredda e instabile durerà veramente poco. Vediamo nel dettaglio cosa ci aspetta.

FRONTE FREDDO : qualche pioggia e temporale, possibili nevicate sulle Alpi e Appennini

Nel corso delle prossime 24-48 ore l’Italia centro settentrionale risentirà di qualche infiltrazione nuvolosa e instabile legata alle perturbazioni che stanno interessando il centro nord Europa a causa del ciclone Dennis. Nella giornata di mercoledì l’evoluzione cambierà: correnti nord occidentali trasporteranno un’ultima perturbazione legata a tale ciclone che sarà migrato nel mar di Norvegia. Questo impulso più freddo sarà in grado di attraversare l’Italia con maggiore decisione portando un peggioramento generale che sarà accompagnato anche da un calo termico non poco evidente.

Come spesso accade ultimamente, però, il fronte sarà veramente molto rapido. Come l’ultima perturbazione, colpirà maggiormente le regioni meridionali ed in particolare il versante Adriatico. Il nord, grazie alla barriera alpina, resterà sottovento risentendo solamente di una nuvolosità poco attiva e fugace. Il peggioramento partirà dal pomeriggio di mercoledì con piogge e temporali che interesseranno Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio. Pochi fenomeni su Toscana e la Romagna.

Successivamente il fronte si dirigerà verso sud e già da giovedì le piogge arriveranno su Molise, Puglia, Campania e basso Tirreno. Possibilità anche di nevicate a quote medio alte sull’Appennino (intorno ai 1500 metri) con quota in calo. Al seguito del fronte, infatti, aria più fredda affluirà da nord e nell’arco della notte saranno possibili delle nevicate anche a quote collinari.

Tutta l’evoluzione sarà accompagnata da venti di maestrale con intensità tra il moderato e il forte, specie sui versanti adriatici dell’Italia meridionale. Le temperature in generale calo su tutta italia, ma entro giovedì sera il fronte andrà via e l’anticiclone si riprenderà la scena entro il week-end.

Per tutti gli aggiornamenti vi invitiamo a restare collegati con la nostra pagina Facebook Meteo2P (LINK CLICCABILE QUI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *