Maltempo : 10 vittime in Sicilia, esondati numerosi fiumi

Maltempo / Non arrivano buone notizie ormai da diverso tempo sulla nostra regione. L’imponente ciclone ben visibile dal satellite ha portato nuovamente morte e distruzione. L’ultimo in Sicilia dove questa notte la situazione si è aggravata maggiormente. Si contano 10 morti, tra cui due bambini, e due dispersi nel palermitano, zona più colpita in assoluto e con allerta rossa emanata dalla Protezione Civile.

Maltempo : situazione critica in Sicilia, il maltempo ha portato morte e distruzione

A Casteldaccia 9 persone, di cui due bambini di uno e tre anni, hanno perso la vita in nottata. Erano in casa e l’edificio è stato letteralmente sommerso dall’acqua del fiume Milicia, esondato per le piogge incessanti della giornata di ieri. In due si sono salvati perché fuori casa per fare compere, un terzo ha dato l’allarme aggrappandosi ad un albero.

Le vittime vivevano a Palermo, Santa Flavia e Bagheria (Palermo). Sono Rachele Giordano, di 1 anno; Francesco Rughò, 3 anni; Federico Giordano, di 15 anni; la madre Stefania Catanzaro, 32 anni e moglie di uno dei tre sopravvissuti, Giuseppe Giordano; il nonno Antonino Giordano, 65 anni, e la moglie Matilde Comito, 57 anni; il figlio Marco Giordano, di 32 anni, e la sorella Monia Giordano, di 40; Nunzia Flamia, 65 anni. Drammatiche anche le testimonianze di alcuni degli abitanti che risiedono vicino alla villetta travolta dall’acqua.

Sempre nel palermitano, a Vicari, un uomo ha perso la vita a causa di un altro fiume esondato (il San Leonardo). Era con un amico che è riuscito a salvarsi uscendo dall’autovettura prima che quest’ultima fosse stata investita dalla corrente in piena. Diperso, invece, il dott. Giuseppe Liotta. Tantissime le chiamate ai Vigili del Fuoco. Anche ad Agrigento situazione non facile a causa dell’esondazione dell’Akragas con 50 famiglie evacuate.

Per tutti gli aggiornamenti vi invitiamo a restare collegati con la nostra pagina Facebook Meteo2P (LINK CLICCABILE QUI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *